Evento: Boosting Bioeconomy: Market needs and scaling up
Organizzazione: ERRIN; Cities Northern Netherlands
Data e Luogo: Martedì, 23.05.2017, 09.30-16.30, House of Dutch Provinces
Partecipanti: Giada Casarin

La conferenza si è aperta con la presentazione delle iniziative della Commissione europea da parte di Tomasz Calikowki, della DG RTD. La Strategia per la Bioeconomia (Bioeconomy Strategy), adottata nel 2012, ad esempio, si rivolge a quelle produzioni che utilizzano risorse biologiche rinnovabili, ottenendo prodotti di vario genere oppure bioenergia. Propone inoltre soluzioni alle sfide contemporanee che interessano il livello europeo e mondiale, come il cambiamento climatico, l’aumento demografico, la scarsità delle risorse naturali. Al centro della strategia troviamo inoltre la promozione di energie alternative e di nuove catene biologiche. Essa verrà tuttavia sottoposta a revisione entro la fine dell’anno.
Inoltre, il Circular Economy Action Package include tra le priorità la lotta contro lo spreco della plastica, mentre una strategia specifica a tale proposito (Plastics Strategy) è in fase di elaborazione e sarà pronta entro la fine del 2017, con lo scopo di promuovere il riciclo, eliminare i rifiuti marini ed i prodotti chimici potenzialmente pericolosi.
La bioeconomia si inserisce anche tra gli obiettivi della COP21 (2015) e della Strategia europea per la Ricerca, l’Innovazione e la Competitività del settore energetico (Energy Union Integrated Strategy on Research, Innovation and Competitiveness). Infine, i progetti promossi dai programmi europei FP7, Horizon2020 e BBI (Bio-based Industries) contribuiscono all’espansione dei mercati per i prodotti biologici.

Qua si può leggere il report.

Tags: Newsenergy_and_environment_ITAinvestments itSouth Tyrol