Il Trentino entra nella rete di eccellenza europea “Vanguard Initiative – New growth through smart specialisation”. Si tratta di un'iniziativa nata del 2013, partita da un gruppo di regioni fortemente industrializzate che hanno deciso di puntare al rilancio della manifattura industriale avanzata in quanto settore strategico per la crescita economica e per la creazione di posti di lavoro nei propri territori.

L’adesione della Provincia autonoma di Trento è stata formalizzata il 22 novembre a Bruxelles nel corso dell'Assemblea annuale della rete, ossia nella riunione dei responsabili politici delle regioni che partecipano all'iniziativa. Il Trentino è la terza regione italiana ad aderire all'iniziativa e va ad affiancare due realtà territoriali fortemente votate alla modernizzazione della manifattura quali Lombardia ed Emilia Romagna.
Vanguard punta allo sviluppo di progetti di collaborazione e co-investimento a carattere trans-regionale, nelle aree tecnologiche prioritarie individuate nelle strategie di specializzazione intelligente messe in campo dalle regioni. La metodologia di lavoro, fortemente innovativa, ha riscosso un forte interesse da parte della Commissione europea tanto da farla propria ed adottarla all'interno di diverse iniziative di politica industriale lanciate nei mesi scorsi a livello europeo.

 

  • FSR_8343.jpg
  • FSR_8395.jpg
  • IMG_20171122_131204.jpg
  • IMG_20171122_131909.jpg
  • IMG_20171122_155637.jpg

 

La Provincia autonoma di Trento ha aderito all'iniziativa, come membro osservatore, nel novembre 2016. La scelta, sostenuta dal vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi, è stata quella di adottare un approccio di sistema che permettesse al tessuto produttivo trentino di aumentare la propria competitività e di accrescere e facilitare l'orientamento all'internazionalizzazione delle imprese tramite la partecipazione a catene di valore strategiche e ad alto valore aggiunto. Nell'iniziativa è coinvolto il Servizio Europa della Provincia con l'Ufficio per i rapporti con l'Ue che segue le attività che si svolgono a Bruxelles, mentre il ruolo centrale sul territorio è svolto da Hub Innovazione Trentino-HIT che coordina e facilita la partecipazione delle imprese trentine all'iniziativa, con il supporto di Trentino Sviluppo per le attività legate alla meccatronica e alla ProM Facility.
Tra le cinque aree tecnologiche su cui si concentrano le attività della Vanguard (Stampa 3D, Manifattura efficiente e sostenibile, bio-economia, nanomateriali ed energia) è proprio la meccatronica ed in particolare la stampa 3D a vedere l'impegno più forte del Trentino. Due sono i progetti concretamente in fase di sviluppo che vedono l'impegno diretto della ProM Facility insieme ad organizzazioni di altre regioni europee: la definizione di un programma di formazione certificato per tecnici aziendali specializzati in stampa 3D e la creazione di una rete diffusa nelle regioni partner di centri tecnologici che offrono servizi avanzati alle imprese per l'adozione di soluzioni tecnologiche di manifattura additiva.
L'attenzione della Commissione per l'iniziativa è stata fortemente sottolineata dalla presenza all'Assemblea di ieri di Antoine Kasel, membro del gabinetto del Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Intervenendo durante i lavori, Kasel ha affermato che le regioni Vanguard sono un esempio di eccellenza da seguire per tutte le altre regioni europee. Kasel ha quindi ringraziato Vanguard Initiative per il suo contributo e ha affermato che nelle proposte dei nuovi programmi di finanziamento europei sarà tenuta in considerazione l'esigenza di rendere possibili investimenti multi-regionali in progetti industriali dimostrativi ad alto impatto per i territori, come suggerito dalle regioni aderenti a Vanguard.

Tags: flash news italianoregional policy itresearch and innovation itsingle market and SMEs_itTrentino